La relazione del geologo non sblocca il progetto.

A seguito della pubblicazione sull’albo pretorio del Comune di Salussola della relazione del Prof. Giovanni Pietro Beretta ci duole constatare che dalla stessa non è emerso un parere, né positivo né negativo, circa la fattibilità e l’adeguatezza di una discarica di cemento-amianto sul nostro territorio.

Nella premessa alla relazione è presente un errore circa l’ubicazione della discarica. Il sito indicato come localizzazione della discarica, Cascina Pista Nuova a Salussola, non trova corrispondenza con il sito individuato nel progetto avanzato dalla società proponente “Acqua & Sole S.r.l.”.

Cascina Pista Nuova si trova ad Arro mentre la discarica in proposta troverebbe collocazione in Regione Brianco.

Non è chiaro come sia stato possibile un errore di questa natura, che potrebbe invalidare l’intero studio, tanto più che a distanza di quasi una settimana dalla pubblicazione della relazione né il Comune di Salussola né l’esperto hanno provveduto a correggere l’errore o darne spiegazione. Riteniamo doveroso che venga chiarito se sono stati effettuati dei rilievi e in quale sito. Un atteggiamento di maggior condivisione e collaborazione sul fronte tecnico da parte dell’Amministrazione Comunale di Salussola con chi da mesi si interessa e studia il progetto discarica forse avrebbe potuto impedire un errore così grossolano.

Ci trova concordi, invece, l’esigenza di fare ulteriori verifiche espressa dal Prof. Beretta. Non ci si può limitare ad analisi superficiali di aspetti così rilevanti quali la presenza di metalli pesanti nel terreno superiori ai valori limite, lo studio delle dispersioni di fibre di amianto in situazioni accidentali, la presenza di falde acquifere sospese che potrebbero interferire con gli scavi e la discarica.

Troppi gli aspetti trascurati e da chiarire per poter dire, come erroneamente è stato fatto, che la relazione tecnica non vieta la realizzazione della discarica. Ci teniamo a ribadire che la relazione tecnica non vieta ma nemmeno si esprime a favore della realizzazione della discarica.

In vista delle future Conferenze dei Servizi auspichiamo un clima di maggiore collaborazione con le autorità politiche e tecniche che verranno chiamate ad esprimersi in quanto obiettivo primario dovrebbe essere per tutti la salvaguardia della salute della popolazione e del territorio.